Il vino rosso fa dimagrire: una bufala? o No?

Iniziamo col riportare l’articolo del vino rosso che fa dimagrire

Il vino rosso fa dimagrire? ecco l’articolo.

Una ricerca dimostra che nel vino rosso è contenuta una sostanza che impedisce ai grassi di moltiplicarsi.

Il vino rosso fa dimagrire: una bufala? o No?

Dimagrire bevendo vino? Sembra impossibile, eppure una ricerca dell’Università di Alberta, in Canada, ha dimostrato che bere un bicchiere di vino rosso prima di andare a dormire può aiutare a perdere peso.

Non solo. Sembrerebbe stando alla ricerca che berne un solo bicchiere possa equivalere ad un ora di attività fisica in Palestra

La ricerca è stata condotta da Jason Dyck, che ha scoperto i benefici di un composto del vino rosso: il resveratrolo, che agisce per impedire alle cellule di grasso di guadagnare più densità.

Secondo quanto riporta il Mirror, la notizia è supportata anche dagli studi della Washington State University e di Harvard, che hanno confermato come un bicchiere  di vino rosso possano aiutare a dimagrire.

Ma bere il vino ai pasti non conta!!!

Perché il resveratrolo abbia l’effetto sperato, però, è consigliabile bere il vino prima di andare a dormire, perché in questo modo bloccherebbe la voglia di spuntini a tarda notte, tra le maggiori cause dell’aumento di peso.

Secondo gli studi, il vino rosso può prevenire un aumento di peso del 70%, se questo viene bevuto la sera, prima di andare a letto.

Il nostro consiglio è ovviamente quello di non sostituire il vino all’attivita di palestra:

la sostanza contenuta nella bevanda può aiutare a mantenersi in forma, ma non può sostituite la dieta e l’esercizio fisico, fondamentali per chi vuole dimagrire.

Questo era a grandi linee l’articolo riportato su tutti i social.

uomo grasso vino dieta
vino rosso

Il vino rosso fa dimagrire: una bufala? o No?

Udite udite!!! è logicamente una bufala!!!

Non ensiamo che qualcuno di noi abbia veramente creduto che un bicchiere di vino rosso prima di coricarsi equivalga ad un’ora di palestra, eppure la notizia ha fatto il giro del web in pochissimo tempo.

Il famigerato resveratrolo sarebbe la chiave: di natura combatte il grasso, e nel vino rosso è un elemento presente.

Il resveratrolo può avere principi positivi ma non certo nelle quantità esigue presenti in un bicchiere di vino. Ora è ufficialmente una bufala e sapete qual è la cosa che fa più ridere? La cosa che fa più ridere è che a smentire tutto è lo stesso ricercatore che ha messo in rete tutto quanto.

Non che si fosse inventato tutto eh, anzi la sua teoria è frutto di una ricerca nata nel lontano 2012, ma ora smentisce tutto chiaramente.

Ha spiegato che gli studi riguardassero effettivamente il resveratrolo, sostanza presente nelle noci e appunto nel vino rosso, ma ha ammesso anche di non aver mai sperimentato effettivamente il vino rosso.

Fonte: ilmessaggero.it

Prendere solo ciò che interessa e scartare il resto

Siamo tornati quindi a leggere lo studio del 2012 di Dyck su The Journal of Physiology per capire cosa avesse creato il cortocircuito.

Al di là di certe affermazioni che si spiegano da sole, non era chiaro il perché venisse consigliato di bere il vino rosso alla sera per ottenere gli effetti del dimagrimento.

Leggendo la pubblicazione scientifica di Jason Dyck ci siamo presto accorti di dover applicare una sorta di ingegneria inversa e di cercare qualsiasi riferimento alla notte. E lo abbiamo trovato.

Gli studiosi, separando le cavie usate per condurre la ricerca, hanno comprensibilmente monitorato le attività degli animali in un ciclo giorno-notte. Hanno notato che durante la notte, il consumo di ossigeno era maggiore nei topi che facevano esercizio fisico e che avevano ricevuto il resveratrolo, rispetto agli esemplari che si limitavano al semplice esercizio e senza alcun composto nelle vene.

I topi con il resveratrolo dimostravano una flessibilità metabolica migliore e, inoltre, queste alterazioni nel metabolismo energetico di tutto il corpo osservate con l’integrazione di resveratrolo sembravano agire direttamente sul metabolismo ossidativo.

I ricercatori avevano diviso il ciclo giorno-notte

in “attivo” per la notte, e “inattivo” per il giorno. Questo perché i topi sono animali crepuscolari che hanno un metabolismo più accelerato nel corso delle ore serali e notturne.

Gli addetti alle notizie sensazionalistiche hanno quindi compresso il concetto di resveratrolo nel vino rosso legandolo alla notte in senso ancora più generico, ed espellendolo dai loro polpastrelli sotto forma di una notizia completamente inventata ma basata su uno studio scientifico reale.

La morale è che non basterebbero nemmeno le 1.000 bottiglie di vino rosso indicate da Jason Dyck per dimagrire di notte senza fare niente, sempre che non ci uccidano nel mentre.

Fonti tratte da dday.it

Il Vino Rosso non fa dimagrire ma ha diverse proprietà che fanno bene.

Leggi l’articolo sotto o clicca qui