la monocultivar oliva coratina

il fruttato intenso

la monocultivar oliva coratina si caratterizza una delle piante maggiormente diffuse ed apprezzate nell’ambito del territorio pugliese: senza ombra di dubbi, questa regione si dimostra una volta in più come una delle migliori nell’intera penisola italiana per via della sua notevole produzione di oli da tavola.

Il nome Coratina fa riferimento, come si può intuire con grande facilità, alla sua provenienza dal paese di Corato, che si trova in provincia di Bari, in una zona che è collocata a nord delle Murge.

Ad ogni modo, proprio a partire da Corato, questa cultivar Coratina è stata in grado di diffondersi, in pratica, in tutta la zona circostante e per questo, rappresenta al giorno d’oggi una delle varietà che sono maggiormente coltivate all’interno della parte settentrionale della provincia di Bari.

Caratteristiche

L’olivo Coratina si caratterizza per avere delle dimensioni medie e per via del fatto di sviluppare una chioma piuttosto espansa che allo stesso tempo, presenta delle ramificazioni piuttosto corte.

L’albero di olivo Coratina si caratterizza, inoltre, per avere un vigore che rientra nella media del genere a cui appartiene, ma sopratutto ha la particolarità di essere adattabile a qualsiasi terreno.

Senza ombra di dubbio, dobbiamo mettere in evidenza come la più elevata produzione di questa varietà di olivo si verifica, in ogni caso, sulle colline fertili e anche su quelle che possono contare su un buon sistema di irrigazione.

Inoltre, è interessante mettere in evidenza anche come la pianta di olivo Coratina riesce a garantire un ottimo livello di resistenza nei confronti di un gran numero di pericoli e di avversità, incluse diverse malattie.

Proprio per questa ragione, l’olivo Coratina viene particolarmente utile nel settore dell’agricoltura biologica, in cui si propende a non utilizzare componenti chimiche per la lotta contro parassiti e varie patologie.

monocultivar oliva coratina

la monocultivar oliva coratina: L’olio

La molitura delle olive che si ricavano da questa cultivar porta ad ottenere un olio davvero ottimo, che si caratterizza per denotare un’elevata concentrazione di polifenoli e una quantità ridottissima di perossidi, ovvero degli elementi chimici che non presentano una buona stabilità, ma sono decisamente ossidanti e, per tale ragione, portano ad un rapido invecchiamento.

In casi del tutto particolari, in cui le concentrazioni sono piuttosto alte, c’è la possibilità che i perossidi siano esplosivi.

Ad ogni modo, un’altra caratteristica molto interessante dell’olio che si ricava dalla cultivar Coratina è, senza ombra di dubbio, quella di avere un ridotto contenuto acido, addirittura sotto la soglia dello o,2%.

La colorazione di quest’olio è giallo-verde; tra le altre caratteristiche dell’olio Coratina troviamo il fatto di essere particolarmente aromatico, ma anche di avere dei gusti piuttosto fruttati e profondi, ma anche un retrogusto amarognolo e, seppur leggermente, piccante.

Proprio quest’ultima qualità dell’olio deriva dal fatto di avere un’elevata concentrazione di oleuropeina, per la parte amarognola, e di polifenoli, per la parte piccante.

olive-prodotti-tipici-pugliesi

Le proprietà organolettiche dell’olio di oliva Coratina

Fruttato, piccante e amaro: sono questi i sentori prevalenti al palato gustando l’olio extra vergine ottenuto con olive coratine. Si tratta di spiccate qualità che caratterizzano quest’olio e la sua eccellenza, non certo difetti.

Può capitare che il gusto forte e deciso dell’olio sia “troppo” intenso per chi non lo sa apprezzare e preferisce olii con tratti distintivi meno definiti ma è un vero peccato perché la coratina regala un olio tutto da gustare, con proprietà salutari uniche.

L’olio extra vergine di oliva è considerato uno dei pilastri dell’alimentazione, in particolare un elemento base della dieta mediterranea apprezzata in tutto il mondo. Quello ottenuto dall’oliva coratina è un olio di qualità prodotto in purezza che garantisce proprietà benefiche per l’organismo prolungate nel tempo. L’olio infatti grazie alla sua acidità molto bassa mantiene nel tempo, anche a distanza di 18 mesi, i suoi principi salutistici e nutrizionali.

Di colore giallo-verde con riflessi dorati, l’olio di coratina ha un sapore amaro e piccante dato dall’altissima concentrazione di polifenoli, circa il 300% in più di altre varietà, ottimi antiossidanti per il benessere del nostro corpo.

Tra questi è molto ricco di oleuropeina, il polifenolo che provoca il retrogusto amaro all’olio.

La quantità di polifenoli sono una ricchezza per l’olio stesso in quanto favoriscono la sua conservazione e lo proteggono dai perossidi, composti chimici che accelerano il processo di ossidazione e di invecchiamento.

L’olio di coratina vanta anche il più alto tasso di acido oleico che contrasta il colesterolo cattivo.

La funzione salutistica dell’olio di Coratina è confermata ed il suo utilizzo in un regime alimentare sano rafforza il binomio tra cibo e salute.

Profumi e abbinamenti in cucina

L’olio di oliva Coratina va gustato ed apprezzato per i sapori e i sentori che rilascia, unici e inconfondibili.

Sono molti i cibi che ben si abbinano a questo olio dal gusto importante e deciso. All’assaggio si possono percepire note di pepe, fieno, aneto, finocchio, mandorla e carciofo.

Sono sufficienti piccole quantità di olio per dare carattere ad un piatto ed è ideale per condire minestre e zuppe di legumi, insalate di erbe amare, cacciagione, grigliate di verdure, fave e cicoria.

Una tipicità tutta pugliese con un profumo di erba fresca che si presta al consumo anche insieme a pesce, carne alla griglia, ai funghi porcini, ai formaggi stagionati a pasta dura e alla deliziosa burrata.

Negli ultimi anni l’attenzione sull’olio extra vergine di oliva è in crescita e sempre più ristoranti presentano accanto alla carta dei vini anche quella degli olii, in modo da consentire al cliente di abbinare il condimento migliore al piatto scelto.

Olio 100% Coratina

citazioni

Non soltanto il vino canta,
anche l’olio canta,
vive in noi con la sua luce matura
e tra i beni della terra
io seleziono,
olio,
la tua inesauribile pace,
la tua essenza verde,
il tuo ricolmo tesoro che discende
dalle sorgenti dell’ulivo.
(Pablo Neruda)

.

L’olio extravergine Madrepuglia, sentori di una tradizione che il tempo non cambia, anzi migliora!!!

Nicola Quacquarelli, il cortile Andria